Come rinfrescare la casa in estate? Consigli e piccoli trucchi

L’arrivo del caldo in estate non significa solo vacanze e mare, ma anche un cambio delle abitudini che riguardano la vita domestica. In casa si percepisce molto più caldo che all’esterno, per questo motivo sarebbe bene seguire alcuni trucchi che possono aiutare nel ritrovare il fresco tra i vari ambienti.

Il caldo che si accumula in casa è insopportabile, tanto da essere deleterio per il fisico e il benessere. Come evitare tutto questo disagio? Ecco alcuni consigli pratici da attuare subito.

Casa fresca in estate, i consigli degli esperti

La casa in estate si scalda e durante il giorno resta difficile poter svolgere le normali attività. Per questo motivo, gli esperti consigliano di mettere in atto alcuni trucchi ed evitare spossatezza oltre che malumore mentre si è tra le mura domestiche:

  • Lasciare le tapparelle abbassate

È il consiglio classico di tutte le nonne, perché lasciare le tapparelle abbassate o le persiane chiuse significa lasciare il calore fuori dalla stanza. Il trucco consente di tenere le pareti molto più fresche anche se la casa è umida.

Le finestre chiuse non sono sinonimo di soffocamento e calore, bensì di fresco e immediato sollievo dal calore esterno. È un consiglio da seguire anche se in casa è presente un condizionatore, così da evitare di lasciarlo acceso durante la notte o al mattino.

Al mattino e nelle ore serali si potranno riaprire le finestre e far entrare l’aria nelle stanze, riequilibrando la temperatura interna.

  • Installare un condizionatore

A proposito di condizionatore, come ben argomentato in questo sito è assolutamente consigliata l’installazione. I nuovi modelli sono tecnologici, performanti e consentono un risparmio notevole in bolletta a fine mese.

Il consiglio è di accenderlo durante le ore più calde, come evidenziato nel punto precedente, soprattutto se si svolge una attività in smartworking.

  • Ombreggiare il balcone

Chi ha un balcone baciato dal sole per molte ore al giorno e non desidera avere molto caldo in casa, deve necessariamente ombreggiarlo. Il rimedio naturale ed estetico più usato è quello delle piante rampicanti che attenuano la forza dei raggi solari in estate.

  • Contrastare l’umidità

Non è tanto il calore ad avere effetti negativi sulla pelle e sul benessere individuale, bensì l’umidità che si accumula all’interno delle stanze. Il consiglio è di abbassare il suo livello cercando di stendere i panni durante la notte o fare la doccia nelle ore serali così che l’umidità possa restare a valori accettabili.

  • Lasciare le porte chiuse

Un altro rimedio antico delle nonne è quello di chiudere le porte tra un ambiente e l’altro, evitando il passaggio del calore e conservandone la temperatura. Durante le ore serali si potrà spalancare tutto quanto e godere dell’arietta che rinfresca i vari spazi.

  • Usare solo lampadine Led

Questo è sicuramente un consiglio banale, ma ci sono ancora alcune persone che utilizzano delle lampadine che riscaldano gli ambienti. È necessario cambiarle tutte con le nuove a Led a basso consumo, non solo per rispettare l’ambiente ma anche per mantenere bassa la temperatura della stanza.

Inoltre, questa scelta impatterà in maniera positiva anche sulla bolletta di fine mese risparmiando notevolmente.

  • Arricchire la casa con le piante

Arricchire le stanze con le piante colorate non è solo un consiglio estetico, ma anche utile perché permettono una buona ossigenazione. Ci sono alcune piante che possono contribuire a rendere gli ambienti freschi come le gerbere, le rampicanti sino alle azalee.