Come svolgere una corretta manutenzione dei paraurti

manutenzione-paraurti-auto

Il paraurti, posizionato sia nella parte anteriore che in quella posteriore del veicolo, svolge la fondamentale funzione di salvaguardare l’integrità dell’automobile e la sicurezza dei suoi occupanti durante eventuali collisioni.

Conosciamo meglio le diverse tipologie di paraurti presenti sul mercato, come svolgere una corretta manutenzione e come intervenire per ripararli o sostituirli in caso di incidente.

Contents

Perché sono importanti i paraurti

I paraurti rivestono un ruolo fondamentale nell’assicurare la sicurezza degli automobilisti.

In caso di collisione, rappresenta il primo baluardo, assorbendo l’impatto e mitigando la forza dell’urto, riuscendo a minimizzare i danni subiti sia dal veicolo che dai suoi occupanti.

Le norme di sicurezza impongono di montare paraurti efficaci su tutti i veicoli, stabilendo standard minimi per proteggere i passeggeri in caso di incidenti.

Per questo, sono sottoposti a test rigorosi per verificare la loro conformità ai requisiti di sicurezza stabiliti.

Oltre a proteggere gli occupanti del veicolo, contribuiscono anche a preservare l’integrità stessa dell’auto, soprattutto in caso di tamponamento. A tal proposito, ecco cosa devi fare in questo caso.

Quali tipi di paraurti esistono

In commercio esistono diversi tipi di paraurti, ciascuno con caratteristiche ben precise.

Ecco i principali:

  • in acciaio: utilizzati per primi e ancora diffusi su molti veicoli commerciali e fuoristrada, sono noti per la loro robustezza e resistenza. La loro pesantezza, però, può incidere sulla manovrabilità del veicolo.
  • in plastica: hanno guadagnato popolarità soprattutto negli ultimi decenni, particolarmente nelle auto cittadine e nelle berline. Caratterizzati dalla leggerezza, dai costi contenuti e dalla facilità di produzione, potrebbero non sempre fornire la stessa protezione dei modelli in acciaio.
  • in fibra di vetro: rappresentano una delle soluzioni più avanzate sia in termini tecnologici che di design. Leggeri e in grado di offrire una protezione eccellente dagli incidenti stradali, sono però tra i più costosi e richiedono una manutenzione più attenta.

Corretta manutenzione

Per mantenere in ottimo stato il paraurti della tua auto, è importante adottare una routine che include:

  • lavaggio regolare del veicolo: pulire regolarmente l’intero veicolo, è fondamentale per prevenire l’accumulo di sporco, polvere e residui che potrebbero danneggiare il paraurti nel tempo;
  • parcheggiare con attenzione: evitare parcheggi stretti, riducendo il rischio di collisioni con altri veicoli o ostacoli, contribuisce significativamente a prevenire danni ai paraurti;
  • intervenire prontamente su danni: nel caso in cui siano presenti ammaccature o crepe, è necessario agire tempestivamente per prevenire ulteriori danni.

La manutenzione non solo previene eventuali danni, ma contribuisce anche a prolungare la durata dei paraurti.

Tuttavia, se dovesse risultare danneggiato e incapace di garantire la giusta protezione, qui potete trovare il ricambio e procedere alla sua sostituzione immediata per preservare la sicurezza del veicolo e dei suoi occupanti.

Riparare o sostituire il paraurti

Il paraurti di un’automobile può subire danni a causa di impatti, incidenti o fattori ambientali.

Quando sono presenti danni di entità minore, come ammaccature o crepe superficiali, è possibile procedere alla riparazione.

Tuttavia, nel caso di danni più gravi, quali rotture o ammaccature profonde, la sostituzione potrebbe l’unica opzione praticabile.

Il costo associato alla riparazione o sostituzione del paraurti della tua auto, come scritto in questo articolo, può variare in base alla natura del danno, nonché al marchio e modello del veicolo posseduto.