Proprietà del limone, tutti gli usi in cucina

Il limone è un agrume che accompagna per tutta la vita sia in cucina e sia nel benessere. È una pianta originaria della Cina e dell’India Settentrionale che nel tempo ha raggiunto ogni parte del mondo.

In Italia rappresenta la coltivazione classica del Sud con una fioritura continuativa insieme ai suoi frutti. Il limone non è stagionale e in alcuni casi si possono raccogliere ancora verdi per poi trattarli.

Le tipologie sono tantissime così come l’impiego che trova strada sotto ogni ambito. Vediamo insieme come si usa in cucina e quali sono le sue proprietà?

Uso del limone in cucina

Il limone in cucina è uno degli agrumi più usati e sperimentati, con ricette che si tramandano di generazione in generazione. Dalla scorza alla polpa sino al succo, tutto l’agrume viene utilizzato per condire i primi piatti o accompagnare i secondi a base di carne e pesce. Ideale per le insalate e anche per preparare la ciambella al limone che solletica le papille gustative di adulti e bambini, accompagnando un tè o un caffè nel pomeriggio.

Viene impiegato anche per la creazione e/o aromatizzazione dei liquori. Il suo sapore aspro ma, nello stesso tempo, dolce accompagna ogni tipologia di ingrediente esaltandone il gusto senza mai sovrastarlo.

Quali sono le proprietà e benefici del limone?

Se è così tanto usato in cucina già dai tempi antichi significa che le sue proprietà sono ottime. Il suo succo è circa il 50% del suo peso con un contenuto di acqua elevato insieme ad altri componenti nutritivi come:

  • Fibre come la pectina presente nella sua buccia
  • Acidi Organici, acido citrico, con un contenuto di 80 grammi per litro. È proprio questo fattore a regalare quel gusto asprigno
  • Limonene
  • Vitamina A – B – C – PP
  • Antiossidanti e flavonoidi
  • Zuccheri come saccarosio – fruttosio e destrosio
  • Sali Minerali come calcio, magnesio, potassio, ferro, zinco e rame.

Come tutti gli agrumi, anche il limone è ricco di Vitamina C ideale per permettere l’assorbimento del ferro e la formazione dei globuli rossi. Gli stessi hanno il compito di trasportare l’ossigeno in ogni parte del corpo.

Per fare maggiore chiarezza, 100 grammi di limone fresco bio contengono 11mg di Vitamina C ovvero il 71% del fabbisogno giornaliero di un adulto.

Anche la scorza viene utilizzata in cucina o per ricavare le essenze, così come i semi che sono impiegati per l’olio essenziale o per i detersivi.

La polpa succosa del limone è ideale per la preparazione di piatti della tradizione italiana e per esaltarne i gusti. Il succo di limone puro si usa anche come integratore alimentare, preferibilmente bevuto con acqua al mattino presto.

Inutile evidenziare che i suoi benefici siano infiniti essendo un antibatterico e antinfiammatorio naturale. Inoltre è un antiossidante che combatte l’invecchiamento cellulare e della pelle.

Non ci sono limiti al suo utilizzo essendo depurativo e rimineralizzante con un importante effetto detox per l’organismo: elimina le tossine e le scorie che si accumulano regolarizzando l’intestino.

Agisce come antinausea e, di solito, nessuno è allergico a questo tipo di agrume.