Il codice fiscale e la partita iva coincidono? sempre sono sempre uguali?

Il-codice-fiscale-e-la-partita-iva-coincidono

Per il Fisco vi sono diverse tipologie di contribuenti, parliamo delle persone fisiche e delle persone giuridiche. In questo articolo proviamo a fare chiarezza sull’argomento e comprendiamo se il codice fiscale e la partita iva coincidono.

I contribuenti sono una persona fisica, che corrisponde al cittadino comune, una persona fisica che è titolare di una ditta individuale (per intenderci un libero professionista) e una persona giuridica, che viene identificata in un’azienda oppure una società.

Nel primo caso parliamo di un contribuente che paga le tasse tramite una busta paga e ha un solo codice fiscale, nel secondo caso abbiamo oltre al codice fiscale la partita Iva.

Qual è la differenza tra il codice fiscale e la partita Iva? Coincidono oppure sono diversi? Approfondiamo insieme l’argomento.

Codice fiscale: che cos’è?

Il codice fiscale è quella sequenza alfanumerica che risulta essere composta da 16 caratteri. Permette di identificare in modo univoco la persona fisica che risulta essere resistente in Italia.

Il codice fiscale è composto da:

  • 3 caratteri alfabetici che rappresentano il cognome (più precisamente sono riportate le consonanti del cognome)
  • 3 caratteri alfabetici che rappresentano il nome (più precisamente sono riportate le consonanti del nome)
  • 5 caratteri alfanumerici che risultano essere ricavati dal giorno, mese e anno di nascita (se una persona è nata nel mese di Gennaio è indicata la lettera “A”, se, invece, una persona è nata ad Aprile è indicata la lettera “D”)
  • 5 caratteri alfanumerici che riguardano il comune di nascita (in particolare è indicato il codice catastale).

Partita IVA: che cos’è?

La partita Iva è quello strumento che è messo a disposizione dei liberi professionisti e imprese , attraverso la quale possono lavorare nel rispetto del regime fiscale dell’Italia.

Se un impresa svolge in modo abituale una professione è obbligata ad operare in regime di Partita Iva se non vuole essere considerato evasore fiscale. Il limite massimo che può ottenere durante l’anno è pari a 5000 euro di ricavi lordi. Superata la cifra non potrà più essere pagato tramite ritenuta d’acconto.

La partita iva quindi deve essere attivata da tutte le:

  • s.n.c.: società in nome collettivo 
  • s.r.l.: società a responsabilità limitata 
  • s.a.s.: società in accomandita semplice 
  • s.p.a.: società per azioni 
  • s.a.p.a.: società in accomandita per azioni 

Qual è la lunghezza della partita Iva?

Si tratta di una sequenza di 11 numeri. La partita Iva è rilasciata dall’Agenzia delle Entrate e risulta essere indispensabile per svolgere le attività economiche ed è quindi fondamentale ai fini tributari.

 Codice fiscale impresa e ditta individuale

In genere, per le società la partita iva e il codice fiscale coincidono. Per le imprese individuali, invece, il codice fiscale non è uguale alla partita Iva.

In altri casi specifici, il codice fiscale e partita iva non coincidono anche se non sono ditte individuali. Ciò avviene quando la società trasferisce il suo domicilio fiscale da una provincia ad un’altra.  In tal caso, il Fisco attribuisce un nuovo numero di Partita Iva, mentre il codice fiscale resta invariato.