Si dice correzione o correzzione?

Si-scrive-correzzione-o-correzione

La lingua italiana è complicata anche per i madrelingua, infatti ci sono parole che spesso e volentieri confondono: come si scrive correzione? Qual è la formula corretta e perché tantissime persone ancora oggi sbagliano?

Si scrive correzzione o correzione?

Quante parole in italiano, che si usano tutti i giorni, non si sanno scrivere? Doppie di troppo, doppie che dovrebbero essere inserite ma anche consonanti eccessive sino a quelle completamente mancanti.

La lingua italiana offre un panorama di doppie complicato da gestire e il modo di parlare adottato nei tempi moderni, non aiuta di certo. Slang, dialetti, poco studio e poca lettura portano ad adottare espressioni e modalità di scrittura non corretta. Ed è proprio il verbo correggere che trae in inganno: come si scrive? Correzzione è un rafforzativo o nella lingua italiana è giusto scriverlo in questo modo? Facciamo chiarezza una volta per tutte.

Correggere è un verbo transitivo che significa migliorare, mettere a punto rilevando gli errori commessi, i difetti, le imperfezioni. Può essere anche un verbo riflessivo per liberarsi di un vizio, carattere o caratteristica personale (oppure modificare quest’ultimi). Fino qui tutto chiaro, sino a quando non si tratta di scrivere correzione oppure correzzione.

Purtroppo la pronuncia non aiuta, infatti nella maggior parte dei casi gli italiani madrelingua tendono a raddoppiare la Z. Ma quando invece si deve scrivere si deve utilizzare una sola Z: la parola scritta corretta è correzione.

Perché scrivere correzzioni è sbagliato

Ma perché scrivere correzzione è sbagliato? È una regola semplice da ricordare, infatti davanti a ION, le consonanti G e Z non devono mai essere raddoppiate. Per questo motivo in ogni caso si dovrà scrivere:

  • Correzione e non correzzione
  • Addizione e non addizzione
  • Colazione e non colazzione

Il segreto è quello di memorizzare una piccola formula/regola della lingua italiana, così da non commettere più questi errori quando si scrive.