Come funziona l’assicurazione autocarro? Caratteristiche e consigli

Le assicurazioni per auto e moto in Italia sono obbligatorie per legge. Ma quando si parla di autocarro sono molte le persone che presentano dei dubbi in merito: è da fare? Quanto costa?

Proviamo a rispondere a tutte le domande e capire quali sono le caratteristiche dell’assicurazione per autocarro.

Che cosa è un autocarro

Il Codice della Strada con l’articolo 54 definisce l’autocarro come:

“Veicoli destinati al trasporto di cose e delle persone addette all’uso o al trasporto delle cose stesse“.

Questo significa che, come da direttiva comunitaria  98/14/CE del 6 febbraio 1998, anche i Pick-up possono essere compresi all’interno della categoria riguardante gli autocarri avendo un cassone per il trasporto di varie cose.

Se questi vengono immatricolati come autocarri, la destinazione d’uso deve essere evidenziata come da art. 82 del Codice della Strada.

Come si assicura un autocarro?

Come da approfondimento sul sito https://assicurazioni-autocarro.com/, si nota che l’assicurazione dell’autocarro sia differente da quella relativa all’automobile e che ci siano molte opzioni da scegliere.

Gli esperti del settore mettono in evidenza che la prima cosa da chiedere è la portata del mezzo, fattore che incide molto di più della cilindrata del veicolo. La portata del mezzo è il carico massimo che il veicolo può trasportare e la panoramica di quelli che sono i limiti fissati all’interno della carta di circolazione.

Altro dettaglio importante è chi sia l’intestatario ovvero privato oppure azienda. Per la polizza inerente ad un soggetto fisico, ci sono delle tariffe convenienti – come da Legge Bersani – rispetto ad un soggetto giuridico/aziendale.

Tra i fattori che devono essere tenuti in considerazione, soprattutto se si tratta di un mezzo aziendale, conoscere il numero di mezzi che devono essere assicurati. Le compagnie di assicurazione applicano sempre uno sconto se il numero dei veicoli è alto in termini di quantità.

Caratteristiche e agevolazioni

L’assicurazione di un autocarro è totalmente differente da quella di un’auto. Le caratteristiche del mezzo portano alcune agenzie assicurative alla copertura solo per alcuni mesi, oltre che per la durata standard.

Le immatricolazioni dividono le categorie come segue:

  • Autocarro d’epoca se supera i 35 anni dalla data di immatricolazione
  • Autocarro storico se supera i 30 anni dalla data di immatricolazione
  • Autocarro di interesse storico se supera 20 anni dalla data di immatricolazione.

L’autocarro è un mezzo che può essere condotto per 365 giorni all’anno anche se sono previste le targhe alterne o blocchi particolari. Le polizze possono comprendere anche “rischio e incendio” con assistenza stradale e tutele legali, sino ad alcuni accorgimenti che agevolano il proprietario del mezzo.

Quanto costa l’assicurazione per l’autocarro?

Non è possibile rispondere a questa domanda con una cifra ben definita. La somma annuale – o del periodo scelto – viene calcolata attraverso una serie di fattori che si basano su immatricolazione e destinazione d’uso.

È importante avere una idea chiara su quello che si andrà a trasportare così da poter calcolare il rischio e la tipologia di merci. Il costo della polizza potrà aumentare se queste saranno considerate pericolose, come da legge vigente.